Caricamento Eventi.
17
Febbraio
giovedì

L’ala destra del dio di cuoio

17 Febbraio 2022 - 20 Febbraio 2022

di Sara Bilotti e Luciano Melchionna

con Veronica D’Elia e Sara Esposito

costumi Milla

musiche Marco Guazzone

suggestioni fotografiche Fabio Schiattarella

regia Luciano Melchionna

produzione Ente Teatro Cronaca Vesuvioteatro

in collaborazione con SportOpera nell’ambito del Campania Teatro Festival 2021

 

Note di regia

Il calcio secondo Pasolini è il calcio delle porte costruite nel fango, con i pezzi di legno e i maglioni arrotolati sui paletti, ma è anche un luogo sacro della mente e del corpo, nel quale la poesia e la speranza coincidono e si rivelano in un dio sudato che corre sul campo, abile e al contempo incapace, gioioso e ciononostante disperato.

È il calcio di Amedeo Biavati, ala destra del Bologna ‘d’oro’, campione del mondo nel 1938 e poeta del doppio passo, che Pasolini cerca nella scrittura, nelle parole, nella poesia…e nel tempo.

L’Ala destra del Dio di cuoio è un passo a due, in cui si mescolano e si intrecciano due figure, due voci, due vite, unite in un sogno di ricerca del momento assoluto, incuranti del prezzo che poi si pagherà.

È il racconto visionario e poetico di due anime in gioco, e sul piatto il senso delle cose e quello che noi ce ne facciamo.

Genesi dello spettacolo

Il primo battito di questo spettacolo ha preso forma da un mio prece- dente lavoro, Spoglia-Toy, che ha debuttato al Napoli Teatro Festival Italia nel 2017 e nel quale ho voluto immaginare il dietro le quinte del calcio, lo spogliatoio, per rappresentare la trasformazione e l’evolu- zione – o l’involuzione – dello sport più amato nel nostro Paese e che del nostro Paese si fa specchio e desiderio.

Volevo allora raccontare la perdita di quella primigenia componente di freschezza e di onestà in cui l’atto del gioco era atto di buttarsi nella vita e competere portando fuori il meglio di se stessi, condividendo gioie e dolori insieme ai compagni. Ho affidato allora alle parole di Pier Paolo Pasolini la visione di un universo di significati a cui il calcio resta intimamente legato.

Da qui prende forma L’ala destra del Dio di cuoio, figlio di uno studio matto e disperatissimo sulla figura di Pasolini, su ciò che ha rappre- sentato e rappresenta nella nostra società, e sul suo amore incondi- zionato e crudele per la vita, per la poesia, per il teatro e per il calcio, quel gioco puro inseguito da gambe sporche su campi di fango o danzato con maestria da eroi dai piedi piatti, come Amedeo Biavati, l’unico mito di Pasolini, l’unico essere umano a cui Pasolini abbia mai chiesto un autografo.

Luciano Melchionna

 

Orari degli spettacoli

  • Giovedì 21.00
  • Venerdì 18.30
  • Sabato 19.00
  • Domenica 18.30
Dettagli
Dal: 17 Febbraio 2022
Al: 20 Febbraio 2022
Luogo
Teatro: Teatro Nuovo
Indirizzo: Via Montecalvario, 16
Napoli, NA 80134 Italia

+ Google Maps
Telefono: 081 497 6267